DA GRANDE
SARO' UNA
PIZZULATA
Le Avventure di
Pizzulata
Questo blog cambierà
presto quindi
fai come ti pare o aspetti
o leggi così...ciao a presto(bio).

lunedì 12 gennaio 2009

Le Avventure di Pizzulata - 120° Episodio: STORIA DI UN CAPODANNO


Potrei iniziare dicendo: 'a Matera ogni tand', s'organizza na bella dancehall', perchè è stato il mood durante tutta la mia settimana trascorsa in quel di Matera per festeggiare il nuovo anno.
Il racconto dei due viaggi, andata e ritorno, per quanto belli e avvincenti, sono troppo lunghi, ma li posso riassumere così: notte-treno-aereo...sera-notte-treno-bordello-treno-mattina-buonanotte.

So di essere in ritardo, bhe siamo al 12 di gennaio e come direbberoggiù, capadicazzo!, ma sinceramente fotte sega, scrivo quando voglio quando c'hovoglia e tu dimmi quando quando. Quando sono arrivato a Matera ho iniziato ammangiare in maniera assurda. I genitori di sciacallo non facevano altro che dirmi: 'mangia Simone, non fare cerimonie' ed io giù a mangiare, poi quando non mi andava una cosa esordivo dicendo: 'mmm, non ne sono amante'; ed in quel frangente riuscivo a cavarmela con una doppia razione di parmiggiana e un piatto assai ricco di crema di verdure, misto ovviamente alla mitica stracciatella ed i nodini(ho ancora la bava...).

Detto questo, i miei giorni in quel di Matera sono stati davvero belli, ero partito senza aspettative e mi sono ritrovato in un paese che è pieno di sassi e cugini di cugini, vino e mozzarelle, ho partecipato ad una bloggopizza, conoscendo clarita e simplygiulia, cavalcato la mucca nel presepe vivente, camminato assai, bevuto amaro lucano affiumi e caffè a non finire: per loro è quasi una cosa sacra.

Inoltre per il 31 ho partecipato ad una cena di materani i quali mi hanno scambiato per altamurano, festeggiato in piazza dove mi hanno scambiato per un pazzo, andato ad una festa in maschera dove mi hanno scambiato da antico romano(che poi era il mio vestito).

Che poi ho imbarato anche a parlare un poco materano, maggiì? dò nan s'fum' ed altre mille, o meglio, dieci parole(con la o chiusa).

Ed ora FORZA MATERA!

4 commenti:

Chicca ha detto...

Alla fin fine il racconto di viaggio l'hai fatto...mi è venuta l'acquolina pure a me a sentire di mozzarella e cose mai assaggiate ma che sembrano sugose e molto appetitose!

Buona badggiata!!

paola ha detto...

aehm...mi sembra che in questo racconto manchino 2 personaggi, tutt'altro che di secondo piano... MA SIMO' CAZZO TI SEI GIA' DIMENTICATO DI NOIIIIIII
buuuuuuuuuuuu

pizzulata ha detto...

@paola hai ragione ma questo è solo un post avevo già in mente di farne un altro con la presentazione ammò di squadra, visto che ci sono alcune foto di repertorio che meritano la pubblicazione.
@Chicca bhe poi ti racconterò tutto l'incredibile viaggio...

clarita ha detto...

sei un mitoooo :)))

davvero simpaticissimo!!! eppoi vedo che hai imparato un pò di sano m'tarres :)))

bravo... bravo... bravo...