DA GRANDE
SARO' UNA
PIZZULATA
Le Avventure di
Pizzulata
Questo blog cambierà
presto quindi
fai come ti pare o aspetti
o leggi così...ciao a presto(bio).

lunedì 6 ottobre 2008

Le Avventure di Pizzulata - 91° Episodio: IL CODICE DI INTERNET


Foto [FIAT Auto]

Sabato come avevo promesso(non so a chi) sono andato a Codice Internet.
Sveglia puntuale, zaino con computer in spalla e via in metro.
All'ingresso hostess molto molto carina mi fa compilare classico foglio 'liberatoria' (se vuoi sto tutto il giorno qui a firmare), vabbè mi accompagna.

Teatro, luci, palco, poca gente. Vabbè ho detto 'mi siedo e accendo il computer, tanto c'è lo wireless'.

Passano le ore e finalmente faremo l'amore, ah no questo è Britti, insomma sono passate le ore. Le ore=tutta la mattina e pomeriggio.

Cosa ho visto, fatto, conosciuto:
- dibattito sui social network
- dibattito bloggoso
- altri dibattiti
- riconosciuto Norba e parlato della filosofia del web
- rivisto l'amico blogger Guido Arata, che ha parlato sul palco
- conosciuto Livia Iacolare, simpatica e alla mano e diggiù
- conosciuto la mitica Fra e fatta la mitica fotofacciona con lei, ho pure il suo moo, mi sento quasi un privilegiato..wow :)
- rivista l'amica sketchina Lyonora, la ragazza in giallo (causa la sua felpa)
- fatto foto mitica con la 500Fiat
- presi quantità enorme di gadget tra portachiavi, spillette e spillette (ho fatto il giro doppio)

Detto questo, darei un parere a quello che ho visto sabato.
Per quanto i dibattiti fossero interessanti, secondo me questo evento poteva avere un diversa piega.
'Codice Internet-Internet alle persone', ma queste persone dove sono?
La mattina erano presenti 80% di tecnici e 20% studenti, portati secondo me afforza con un modello gita del sabato.

Il pomeriggio c'erano un pò più di persone della mattina, ma erano praticamente tutti tennici. Le persone vere e proprie, quelle che non conoscono internet non c'erano.
Io mi immaginavo folle, ora non proprio folle, di gente che entravano a teatro tutte curiose, ma forse mi sbagliavo e mi sbaglio.
Sinceramente non so qual'è stato l'effetto di codice internet nelle sessioni dell'ottagono(sicuramente super mitico e yeah), ma quello che ho visto sabato è stato molto bello e ben organizzato, l'unica cosa che mancava erano le persone, le vere protagoniste.
So che gli organizzatori sono davvero in gamba e il progetto è ambizioso ed è solo all'inizio, sicuramente avrà modo di svilupparsi adeguatamente continuando sulla sua strada.

Io penso che per poter far arrivare internet alle persone, quelle persone che non usano internet tutti i giorni e che forse neanche sanno cosa sia, è proporre internet tra gli scaffali dei supermercati.(pensiero molto filosofico)
'Tò! C'è il 3x2 su Internet e in omaggio un mouse, quasi quasi...'

2 commenti:

exploradora ha detto...

Ma sai che hai ragione? Anch'io pensavo più o meno le stesse cose. Non ho seguito cosa accadeva all'ottagono, ma penso che un approccio più terra terra e più spicciolo sarebbe auspicabile se si vuole VERAMENTE portare internet alle persone. Una cosa meno glamour e meno show business.
Quella del supermercato non è una cattiva idea, anzi! Il supermercato (in particolare l'ipermercato) è il nuovo luogo di ritrovo delle persone, anche se non parlano tra di loro. È la nuova "piazza" del paese, il campanile intorno a cui gira tutto. E infatti nei grossi centri commerciali c'è di tutto, come in un paese. È lì che dovrebbe andare codice internet, presentare giochi per i bambini, lezioni gratis per aprire blog, per leggere le notizie, per fare la spesa, per usare internet banking, per... per tutto ciò che internet può fare per le persone nella vita quotidiana.

pizzulata ha detto...

@exploradora grazie mille per il bel commento.
Ovviamente risottolineo il pensiero che hai espresso.
Andrebbero veramente fatte delle campagne, diciamo pubblicitarie, all'interno dei centri commerciali, pensiamoci e proponiamo qualcosa... :)